IFCO riduce le emissioni di carbonio del 94% per Alì Spa e OrtoRomi

written by IFCO SYSTEMS, 5th Dicembre 2023, in Storie di successo

La partnership strategica in Italia riduce le emissioni di carbonio di uno sbalorditivo 94%. IFCO, fornitore leader di RPC, Alì Spa, retailer tradizionale con un forte legame con la comunità locale, e OrtoRomi, produttore di generi alimentari freschi pronti con uno sguardo verso il futuro, spiegano come ci sono arrivati grazie alla loro collaborazione.

Come si riducono le emissioni di carbonio del 94%?

L’innovativo flusso di pooling riduce le emissioni di carbonio

La durata di conservazione delle insalate fresche e delle verdure a foglia verde è incredibilmente breve, quindi non c’è spazio per ritardi o problemi lungo la filiera. C’è, tuttavia, spazio per l’innovazione e l’impegno per la sostenibilità, come dimostra chiaramente la partnership strategica a tre tra Alì Spa, il tradizionale rivenditore italiano con forti legami con la comunità locale, OrtoRomi, il produttore di insalate fresche e prodotti pronti con uno sguardo al futuro, ed IFCO.

E l’innovazione è ciò di cui c’è bisogno per apportare quei vantaggi in materia di sostenibilità di cui proprio la catena di approvvigionamento dei prodotti alimentari freschi ha bisogno. Effettuando un attento studio del flusso di pooling delle RPC di IFCO vuote dai supermercati Alì Spa ai siti di produzione gestiti da OrtoRomi, i tre partner sono stati in grado di identificare un’enorme opportunità per aumentare l’efficienza e la sostenibilità nella catena di approvvigionamento dei prodotti alimentari freschi: semplificando il flusso di pooling e il recupero delle casse di IFCO tra OrtoRomi e Alì Spa, le relative emissioni di carbonio sono state ridotte di quasi il 94%.

Una stretta collaborazione può ridurre emissioni di carbonio e costi

Giuliano Canella, Direttore Commerciale di Freschi Alì S.p.A., è stato positivamente colpito dal risparmio ambientale ottenuto. "Semplificare il trasporto delle insalate OrtoRomi nelle RPC di IFCO ai supermercati Alì Spa e viceversa non solo riduce le emissioni di carbonio, ma coinvolge attivamente anche una sezione cruciale della catena del valore nell’area critica della sostenibilità ambientale", aggiunge Canella. "Crediamo fermamente che la nostra dedizione alla sostenibilità svolga un ruolo fondamentale nel garantire sia la sicurezza alimentare che il benessere dei consumatori".

Luca Pallaro, Direttore Logistica della Cooperativa Agricola OrtoRomi, è pienamente d’accordo: "Si tratta di un traguardo importante per la nostra azienda, ma soprattutto per l’ambiente". "Insieme ad Alì Spa e IFCO, abbiamo instaurato una partnership di valore che ci ha permesso di migliorare l’efficienza logistica nella catena di distribuzione dei nostri prodotti", continua Pallaro. "In particolare, con il nuovo flusso di pooling per le RPC di IFCO, abbiamo ottenuto una significativa riduzione sia dei tempi che dei costi di approvvigionamento, cosa che, in termini di sostenibilità, si traduce in una sostanziale diminuzione delle emissioni di carbonio".

Alessandra Fumagalli, Country General Manager Italia di IFCO, è particolarmente orgogliosa dei risparmi ambientali e dei costi che la soluzione di imballaggio riutilizzabile garantisce.

“Il successo di questa iniziativa risiede nel fatto che tutte e tre le aziende credono nel valore della sostenibilità ambientale e nel potere della partnership. Si tratta di una collaborazione altruistica messa in campo per ottenere un beneficio maggiore e condivisibile da OrtoRomi, da Alì Spa e dall'intera comunità”

Alessandra Fumagalli

Country General Manager Italia di IFCO

Reinventare il flusso di pooling delle RPC di IFCO

Nel tradizionale sistema di pooling IFCO SmartCycle, IFCO raccoglie le RPC usate e le spedisce presso i centri di assistenza IFCO per poi ridistribuirle ai fornitori per il riutilizzo. Al contrario, nel nuovo flusso di pooling progettato per Alì Spa ed OrtoRomi, quest’ultimo consegna i contenitori di imballaggio riutilizzabili di IFCO pieni di insalate fresche prelavate e insaccate a più di 110 negozi Alì Spa in Veneto ed Emilia Romagna in Italia e riporta le RPC di IFCO vuote ai siti di produzione OrtoRomi sulla via del ritorno, ottimizzando così la logistica inversa.

Questo nuovo flusso di pooling riduce drasticamente il numero di camion OrtoRomi su strada e le distanze di raccolta da 179 km a soli 23 km, abbassando le relative emissioni di carbonio di uno sbalorditivo 94%.

Allo stesso tempo, IFCO garantisce a OrtoRomi una fornitura costante, regolare e affidabile di contenitori per imballaggi riutilizzabili pronti per la vendita al dettaglio. In questo modo OrtoRomi può trasportare i propri prodotti freschi di alta qualità ai punti vendita Alì Spa in tutta la regione.

Automazione high-tech e sostenibilità sono fondamentali per OrtoRomi

IFCO è stata in grado di implementare il nuovo flusso di pooling delle RPC grazie alla natura unica della partnership tra OrtoRomi e Alì Spa.

OrtoRomi è una Cooperativa Agricola fondata in Italia nel 1996. Nel tempo, OrtoRomi si è affermata come fornitore high-tech di insalate fresche e prodotti salutari a base di ingredienti biologici certificati, tra cui insalate pronte e succhi spremuti a freddo. Attualmente, oltre 40 aziende agricole in tutta Italia sono orgogliosamente socie della cooperativa OrtoRomi e producono materie prime fresche di alta qualità che vengono trasformate in prodotti salutari pronti al consumo nei siti di OrtoRomi.

L’azienda ha non solo una chiara attenzione all’agricoltura sostenibile, ma anche alla produzione e alla lavorazione altamente automatizzate: ha implementato, ad esempio, tecniche di irrigazione all’avanguardia, sovescio e moderna gestione dei parassiti. OrtoRomi si è, inoltre, specializzata in filiere molto corte, dall’azienda agricola all’impianto di trasformazione e al rivenditore. Le loro insalate fresche vengono raccolte, lavorate e spedite entro 24 ore.

I forti legami con la comunità e la sostenibilità sono importanti per Alì Spa

Proprio una filiera corta ci porta ad Alì Spa, uno dei principali retailer alimentari del nord Italia. Alì Spa utilizza le RPC di IFCO dal 2010, ma già a partire da 1999, OrtoRomi spedisce un’ampia gamma di insalate fresche prelavate e confezionate ai punti vendita Alì Spa nelle RPC di IFCO.

Rinomata per il suo stretto legame con la comunità locale, Alì Spa è conosciuta e amata per il suo approccio orientato al cliente. La famosa catena di supermercati ha negozi anche nelle città più piccole ed è orgogliosa della sua solida reputazione per la sua chiara attenzione alle pratiche commerciali sostenibili. "Per Alì Spa la sostenibilità ambientale è un impegno strategico che permea ogni aspetto della nostra attività", conferma Canella.

"La sostenibilità è un filo conduttore delle nostre attività, dalla progettazione dei nostri supermercati al coinvolgimento della comunità, passando per la piantumazione di alberi e la certificazione ambientale attraverso organizzazioni terze", aggiunge Canella. I certificati di sostenibilità includono ISO 14064-1, lo standard internazionale per la quantificazione e la rendicontazione delle emissioni di gas serra, e ISO-14001, lo standard internazionale per il miglioramento delle prestazioni ambientali attraverso l’uso più efficiente delle risorse e la riduzione dei rifiuti.

Com’è riuscita IFCO ad identificare il potenziale per aumentare l’efficienza e la sostenibilità?

In genere, la maggior parte dei prodotti freschi spediti nelle RPC di IFCO entra in contatto diretto con i contenitori di imballaggio riutilizzabili. Non è il caso dell’insalata fresca di OrtoRomi prelavata e insaccata per Alì Spa, che funziona, invece, nel seguente modo:

  • L’insalata prelavata e appena tagliata viene confezionata direttamente negli stabilimenti OrtoRomi in sacchetti riciclabili al 100%, realizzati con un’alta percentuale di materiale riciclato.
  • Le RPC di IFCO non entrano in contatto diretto con l’insalata fresca o le verdure a foglia verde durante il trasporto.
  • Le rigorose misure igienico-sanitarie normalmente applicate presso i centri di assistenza IFCO non sono quindi necessarie dopo ogni consegna dagli stabilimenti OrtoRomi ai punti vendita al dettaglio Alì.

Di conseguenza, le RPC di IFCO possono essere riutilizzate più volte prima di dover passare attraverso il processo di sanificazione presso i centri di assistenza IFCO locali. Questo è il motivo per cui è stato possibile implementare un nuovo flusso di pooling. Questo processo, che consente di risparmiare tempo e di utilizzare meno risorse, è quindi vantaggioso non solo per tutti e tre i partner ma anche per l’ambiente.

Protezione e raffreddamento nelle RPC di IFCO

Poiché i prodotti freschi sono deperibili e hanno una breve durata, è cruciale preservare la catena del freddo lungo tutta la filiera. L’insalata fresca e prelavata deve essere, infatti, conservata in frigorifero ed è qui che le RPC di IFCO mostrano maggiormente i loro punti di forza.

Il design ventilato e protettivo delle cassette riutilizzabili assicura che l’insalata rimanga fresca durante il trasporto. Questa caratteristica aiuta a mantenere il prodotto croccante, contribuendo così a prolungare la durata di conservazione e a ridurre gli sprechi alimentari. Entrambi i fattori sono importanti sia per Alì Spa che per OrtoRomi.

La sicurezza alimentare è fondamentale quando si trasporta insalata fresca

Oltre al trasporto di insalate fresche nelle RPC di IFCO, Alì Spa utilizza anche la IFCO Black Lift Lock per il trasporto di altra frutta e verdura fresca, tra cui le angurie.

In questo caso, queste cassette rimangono nel flusso di pooling standard di IFCO SmartCycle e vengono igienizzate presso l’IFCO Service Center dopo ogni utilizzo. Quando si tratta di sicurezza alimentare, IFCO stabilisce gli standard più elevati del settore. Utilizzate in oltre due miliardi di spedizioni ogni anno, le RPC di IFCO non sono mai state identificate come fonte di un’epidemia di sicurezza alimentare. Nemmeno una volta da quando sono in circolazione dal 1992.

C’è un’ottima ragione per questo tasso di successo: IFCO si impegna a rispettare gli standard più elevati di sicurezza alimentare e ha implementato processi di sanificazione e monitoraggio altamente automatizzati. Terze parti indipendenti controllano i processi per garantire che siano allineati anche con i più elevati standard globali di sicurezza alimentare ed igiene nel settore.

Questo livello di igiene è particolarmente importante quando si trasportano verdure fresche a foglia verde in confezioni aperte, come chiarisce in modo agghiacciante l’approfondito white paper di IFCO sulla sicurezza alimentare.

Perché i rivenditori e i fornitori preferiscono le RPC di IFCO?

Come sottolinea Fumagalli, IFCO SmartCycle è progettato per rendere sostenibile la catena di approvvigionamento dei prodotti alimentari freschi. "Offriamo un servizio sostenibile perché la circolarità e il riutilizzo sono al centro del nostro sistema di pooling IFCO SmartCycle, che gestisce le cassette di imballaggio riutilizzabili e riciclabili al 100% fino alla fine della loro lunga vita all’interno del nostro circuito chiuso".

IFCO si assume piena responsabilità della sanificazione delle proprie RPC, nonché delle condizioni degli imballaggi riutilizzabili. Ad esempio, se una qualsiasi delle cassette è danneggiata o rotta, IFCO la sostituisce e si occupa del riciclaggio a circuito chiuso di quella danneggiata. Ciò significa che i rivenditori e i produttori hanno meno oneri amministrativi, ma sempre la certezza di ricevere RPC di IFCO di alta qualità quando ne hanno bisogno.

I benefici ambientali sono condivisi in tutta la catena di approvvigionamento dei prodotti alimentari freschi

OrtoRomi e Alì Spa non sono gli unici fornitori e rivenditori a trasferire i benefici ambientali di IFCO SmartCycle ai loro consumatori e al pianeta.

"Nell’anno fiscale 2023, insieme ai nostri clienti, abbiamo risparmiato 627.978 tonnellate di emissioni di CO2e, che equivalgono a fare il giro del pianeta 132.437 volte in auto", spiega Fumagalli. "La collaborazione con Alì Spa e Ortoromi ha di fatto potenziato i benefici ambientali del nostro servizio standard e, allo stesso tempo, questo nuovo approccio ci supporta nella nostra strategia di sostenibilità per diventare un’azienda net zero entro il 2040".

OIl nostro impegno di lunga data per ridurre le emissioni di carbonio

Sin dalla sua fondazione nel 1992, la strategia di IFCO è sempre rimasta la stessa: ci impegniamo a promuovere un modello di economia circolare per la condivisione di contenitori di imballaggio riutilizzabili nell’ambito della filiera dei prodotti alimentari freschi.

La sostenibilità è al centro di tutto ciò che facciamo. Siamo orgogliosi del nostro impatto, ma lavoriamo costantemente per migliorare i nostri servizi e il nostro portfolio. Per saperne di più sul nostro impegno nei confronti delle questioni ambientali, sociali e di governance, nonché sull’impatto del nostro sistema di pooling SmartCycle, si prega di consultare il Rapporto IFCO ESG 2023.

Scarica il nostro Rapporto ESG 2023

Se vuoi saperne di più su come possiamo aiutarvi a raggiungere i vostri obiettivi di sostenibilità con il nostro esclusivo modello di business circolare, contattaci oggi stesso!


Acconsento a ricevere comunicazioni da IFCO e al trattamento dei miei dati personali. Vorremmo contattarti occasionalmente al fine di informarti in merito ai nostri prodotti e servizi (ad esempio, via e-mail), nonché ad altri contenuti che potrebbero essere di tuo interesse. Se acconsenti, spunta la casella. Potrai ritirare il tuo consenso in qualsiasi momento. Ti invitiamo a consultare la nostra informativa sulla privacy per ulteriori informazioni in merito al trattamento dei dati personali. *

* campo obbligatorio

Potresti trovare interessanti anche i seguenti articoli

Stay up to date

Want the latest fresh food packaging industry knowledge delivered straight to your inbox? Subscribe to our newsletter and get the latest news, trends, articles and more!

Acconsento a ricevere comunicazioni da IFCO e al trattamento dei miei dati personali. Vorremmo contattarti occasionalmente al fine di informarti in merito ai nostri prodotti e servizi (ad esempio, via e-mail), nonché ad altri contenuti che potrebbero essere di tuo interesse. Se acconsenti, spunta la casella. Potrai ritirare il tuo consenso in qualsiasi momento. Ti invitiamo a consultare la nostra informativa sulla privacy per ulteriori informazioni in merito al trattamento dei dati personali. *
followNewsletter
Come possiamo aiutarti?