IFCO intensifica la collaborazione con i banchi alimentari argentini

written by IFCO SYSTEMS, 16th Agosto 2023, in Storie di successo

La Rete Argentina dei Banchi Alimentari ed IFCO intensificano la loro collaborazione a lungo termine per garantire che nessun alimento buono venga sprecato. Ad esempio, gli RPC di IFCO svolgono un ruolo chiave nel programma di salvataggio Marea Gialla, trasportando le eccedenze di limoni alle persone vulnerabili in modo sostenibile ed economico.

Insieme, per ridurre gli sprechi alimentari

Il 2019 è stato un anno particolarmente marcio per il raccolto di limoni in Argentina. Anche a causa dell’impatto del cambiamento climatico e di un contesto economico difficile, un volume significativo del raccolto di limoni è andato sprecato. Dopo aver appreso che quell’anno migliaia di tonnellate di limoni sono finite a marcire nelle piantagioni o nelle discariche, la Rete Argentina dei Banchi Alimentari ha trasformato la frustrazione in motivazione e azione radicale.

Nel giro di quattro mesi, Josefina Correa, direttrice esecutiva del Banco Alimentare di Tucumán, che fa parte della Rete Argentina dei Banchi Alimentari, ha dato il via al programma di salvataggio Marea Gialla. Per la regione di Tucumán, gli agrumi godono di uno status speciale. In questa provincia nord-occidentale ci sono più di 43.800 piantagioni di agrumi di livello mondiale, il che la rende la regione più importante dell’Argentina per questo agrume. Con un volume di produzione annuale di circa 1,5 milioni di tonnellate, l’Argentina è uno dei maggiori produttori ed esportatori di limoni al mondo.

Costruire partnership a lungo termine per ottenere risultati

"L’obiettivo principale di Marea Gialla è costruire alleanze strategiche a lungo termine per consentire la ridistribuzione delle eccedenze di limoni alle persone vulnerabili, con un impatto positivo sull’ambiente. E non solo a Tucumán, ma in ogni regione dell’Argentina", spiega Correa. A tal fine, l’organizzazione collabora con produttori, fornitori e trasportatori.

Per garantire il successo del programma, la Rete Argentina dei Banchi Alimentari ha anche rafforzato la sua partnership a lungo termine con IFCO come fornitore di contenitori per imballaggi riutilizzabili (RPC), iniziata nel 2007 con un banco alimentare locale di Buenos Aires.

"Il programma Marea Gialla è nato dalla passione e dal senso di responsabilità per evitare gli sprechi alimentari", afferma Emilio Leloir, Country Manager di IFCO. "Sono sentimenti forti che il team IFCO condivide profondamente, ed è per questo che IFCO è orgogliosa di essere parte della soluzione".

Qual è il successo del programma Marea Gialla?

Nel 2022, il programma di salvataggio Marea Gialla ha raccolto e ridistribuito oltre 140.000 chili di limoni in eccedenza a persone vulnerabili in tutta l’Argentina.

Forte del successo iniziale, il programma è ora attivo per tutta la stagione argentina dei limoni, da aprile ad agosto. Poiché i produttori prevedono che l’eccedenza totale di limoni continuerà ad aumentare, anche la Rete Argentina dei Banchi

Alimentari sta raddoppiando i suoi sforzi per recuperare i limoni in eccesso. In particolare, si è posta l’obiettivo di ridistribuire 300.000 chili nel 2023. IFCO è determinato a svolgere un ruolo centrale nella missione del programma.

“Donando alla nostra causa gli innovativi contenitori per imballaggi riutilizzabili, IFCO ci garantisce la possibilità di trasportare i prodotti freschi in modo facile e sicuro, economico e sostenibile, in tutta l'Argentina fino ai banchi alimentari regionali.”

Santiago Ramos , Presidente della Rete Argentina dei Banchi Alimentari

Una stretta collaborazione per ridurre gli sprechi alimentari

Come per tutti i prodotti freschi, l’operazione logistica per il banco alimentare è complessa e deve essere svolta rapidamente prima che gli agrumi diventino troppo maturi per essere spediti o si rovinino.

La soluzione IFCO funziona senza problemi per i produttori – molti dei quali, tra cui Rie La Huerta a Mendoza e Zamora Citrus a Tucumán, utilizzano già gli RPC di IFCO per il trasporto dei loro prodotti freschi – e fornisce una protezione robusta e una perfetta ventilazione durante il trasporto.

Inoltre, gli RPC IFCO sono di facile utilizzo. Questo è particolarmente importante perché i banchi alimentari lavorano spesso con volontari che hanno una disponibilità limitata. Inoltre, con la soluzione IFCO, la rete dei banchi alimentari ottiene una soluzione più sostenibile rispetto ad altre opzioni che prevedono l’uso di imballaggi monouso.

Perché IFCO sostiene la missione del banco alimentare?

"In IFCO stiamo lavorando duramente per rendere più facile e meno costoso per i produttori donare le loro eccedenze alimentari alla Rete Argentina dei Banchi Alimentari", spiega Leloir. In passato, i produttori erano spesso riluttanti a donare le eccedenze alimentari perché le donazioni erano associate a burocrazia e costi. E a causa delle restrizioni di trasporto sulle esportazioni, era semplicemente più efficiente lasciar marcire il cibo o mandarlo in discarica.

Questo sta cambiando grazie all’impegno della Rete Argentina dei Banchi Alimentari e del team IFCO in Argentina. È importante notare che la soluzione di IFCO consente alla rete di banchi alimentari di risparmiare notevoli somme di denaro e risorse. Eliminando gli imballaggi monouso dove possibile, ad esempio, il banco alimentare ha recentemente risparmiato quasi 20.000 dollari sui costi di imballaggio in un solo anno.

Inoltre, i contenitori per imballaggi riutilizzabili sono progettati per essere piegati in modo ordinato e sicuro, occupando meno spazio durante il trasporto dei contenitori ai produttori. Questo design consente quindi di risparmiare sui camion e sui costi di trasporto. In generale, quando si utilizzano gli RPC di IFCO, il design pieghevole e salvaspazio fa sì che ci sia il 67% di camion in meno sulle strade all’anno, il che è anche un vantaggio per la riduzione delle emissioni di carbonio.

Ma i vantaggi in materia di sostenibilità non finiscono qui.

“In IFCO stiamo lavorando duramente per rendere più facile e neutrale dal punto di vista dei costi la donazione delle eccedenze alimentari da parte dei produttori alla Rete Argentina dei Banchi Alimentari.”

Emilio Leloir , Country Manager, IFCO

Riduzione degli imballaggi e dei rifiuti alimentari, risparmio di risorse

"Oltre a combattere gli sprechi alimentari, siamo fermamente intenzionati a implementare soluzioni che riducano i rifiuti generici nelle nostre strutture", aggiunge Correa. "L’approccio IFCO ci offre un modello circolare per gli imballaggi sicuri per gli alimenti. Invece di aggiungere rifiuti alle discariche con imballaggi monouso, il modello IFCO ci permette di riutilizzare gli imballaggi. È un modo più sostenibile di sostenere la nostra comunità".

Inoltre, gli RPC sono disponibili in dimensioni standardizzate, il che significa che è più facile pallettizzare e calcolare i requisiti di imballaggio. "Il nostro carico di lavoro quotidiano e i nostri processi sono molto più semplici con gli RPC di IFCO", conferma Correa.

Il modello circolare di IFCO per un cambiamento positivo

Il programma Marea Gialla è solo un eccellente esempio di come la partnership di IFCO con la Rete Argentina di Banchi Alimentari stia aiutando a combattere lo spreco e l’insicurezza alimentare. Sebbene i limoni siano una priorità da aprile ad agosto, quando si tratta di ridistribuirli, non sono l’unico prodotto fresco in eccedenza che l’organizzazione recupera con il supporto delle soluzioni di imballaggio IFCO.

La rete dei banchi alimentari non solo utilizza gli RPC di IFCO per trasportare i limoni dai produttori ai banchi alimentari, ma scopre anche che i contenitori riutilizzabili sono ideali per tutti i tipi di prodotti freschi, dai kiwi alle arance. Inoltre, gli RPC hanno le dimensioni perfette per trasportare latte e altri prodotti caseari.

Perdite e sprechi alimentari: una sfida in Argentina

Secondo i dati forniti dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO), ogni anno in Argentina si perdono o si sprecano circa 16 milioni di tonnellate di cibo. Ciò equivale a circa 362 chili a persona e si stima che il 12,5% del cibo prodotto nel Paese vada sprecato.

Per questo motivo, il lavoro della Rete argentina dei banchi alimentari, membro della Global Foodbanking Network, è ogni giorno più rilevante. In totale, l’organizzazione conta 24

banchi alimentari membri in tutto il Paese e attualmente raccoglie e ridistribuisce circa un milione di chili di cibo in eccesso ogni mese. In un Paese in cui il tasso di povertà ha superato il 50% negli ultimi anni, queste iniziative di banche alimentari rappresentano un’importante ancora di salvezza per molte persone. In effetti, questa rete aiuta più di 900,000 persone in tutto il Paese.

Uno sforzo globale per ridurre gli sprechi alimentari

Attualmente IFCO collabora con organizzazioni locali di banchi alimentari in 25 Paesi, tra cui l’intera America Latina. "In qualità di azienda leader nel settore del pooling di RPC con la più grande rete globale, siamo attivi nelle comunità di tutto il mondo", afferma Iñigo Canalejo, Vice Presidente ESG e Marketing Strategico di IFCO. "Insieme ai nostri dipendenti e alle organizzazioni no-profit, stiamo restituendo alle nostre comunità e sostenendo cause importanti".

Per consolidare questo impegno, nel 2022 abbiamo firmato un importante accordo con la Federazione Europea dei Banchi Alimentari (FEBA) per diventare il loro "Partner RPC" ufficiale. Anche i colleghi e i dirigenti di IFCO hanno prestato il loro tempo come volontari per i banchi alimentari.

"Il sostegno che IFCO continua a fornire in tutto il mondo alle organizzazioni di banchi alimentari è motivo di orgoglio", aggiunge Canalejo. "È una componente fondamentale del nostro impegno generale per creare una società prospera nell’ambito di una fiorente economia circolare. Le partnership e i programmi dei banchi alimentari consentono a IFCO di restituire alla comunità locale in modo efficace".

Inoltre, queste partnership a lungo termine sostengono gli ambiziosi obiettivi ambientali, sociali e di governance (ESG) di IFCO e contribuiscono agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite, come l’Obiettivo 2 (Fame Zero) e l’Obiettivo 12 (Consumo e Produzione Responsabili).

“Le partnership e i programmi dei banchi alimentari consentono ad IFCO di restituire alla comunità locale in modo efficace.”

Iñigo Canalejo

Vice Presidente ESG & Marketing Strategico, IFCO

Una partnership a lungo termine che fa la differenza

"La crisi energetica globale e le crisi geopolitiche in corso hanno un impatto sullo spreco di cibo e sull’insicurezza alimentare qui in Argentina", spiega Pablo Algrain, direttore esecutivo della Rete argentina dei banchi alimentari.

"L’utilizzo dei contenitori standardizzati e robusti di IFCO fa davvero la differenza nella nostra missione di salvare e ridistribuire prodotti freschi sani e sicuri alle persone vulnerabili. E ora possiamo farlo in modo più efficiente e sostenibile".

La partnership tra IFCO e la Rete Argentina dei Banchi Alimentari sta rendendo più facile per i produttori fare la scelta eticamente più giusta. E cioè donare le eccedenze alimentari alle persone che ne hanno più bisogno.

“Grazie al supporto tempestivo, dedicato e a lungo termine del team IFCO, insieme abbiamo fatto in modo che l'iniziativa Marea Gialla fosse un successo fin dall'inizio.”

Pablo Algrain, Direttore esecutivo della Rete Argentina dei Banchi Alimentari

Rimani aggiornato con it trend dell’industria: iscriviti alla nostra newsletter!

Potresti trovare interessanti anche i seguenti articoli

Stay up to date

Want the latest fresh food packaging industry knowledge delivered straight to your inbox? Subscribe to our newsletter and get the latest news, trends, articles and more!

Acconsento a ricevere comunicazioni da IFCO e al trattamento dei miei dati personali. Vorremmo contattarti occasionalmente al fine di informarti in merito ai nostri prodotti e servizi (ad esempio, via e-mail), nonché ad altri contenuti che potrebbero essere di tuo interesse. Se acconsenti, spunta la casella. Potrai ritirare il tuo consenso in qualsiasi momento. Ti invitiamo a consultare la nostra informativa sulla privacy per ulteriori informazioni in merito al trattamento dei dati personali. *
followNewsletter
Come possiamo aiutarti?