Freschezza di lunga durata: estensione della vita commerciale dei funghi

written by IFCO SYSTEMS, 17th Giugno 2019, in Studi di mercato

I funghi tendono a deperire e rovinarsi rapidamente. L’impiego dell’imballaggio corretto è una soluzione per ridurre al minimo questo fenomeno. I ricercatori dimostrano che i contenitori in plastica riutilizzabili (reusable plastic container, RPC) di IFCO mantengono i funghi più freschi, più a lungo, e ne estendono la vita commerciale.

Negli ultimi dieci anni, il consumo è aumentato costantemente negli Stati Uniti dove

Che abbiano le sembianze di piccoli bottoni bianchi o ombrellini beige, i funghi sono una vera prelibatezza. I consumatori ne apprezzano la versatilità, serviti crudi o cucinati in diversi modi: in minestre, al vapore, arrostiti, impanati, grigliati o soffritti nel burro. Sono un alimento sostitutivo della carne ideale, grazie alla loro consistenza succosa e al delicato sapore "umami". Negli ultimi dieci anni, il consumo è aumentato costantemente negli Stati Uniti dove, ad esempio, le colture di funghi hanno raggiunto i 415 milioni di chilogrammi nel 2018, per un valore di vendita record pari a 1,23 miliardi di dollari.

Eppure, i funghi sono un prodotto delicato: tendono a deperire e rovinarsi rapidamente, complicandone il trasporto, lo stoccaggio e la conservazione della freschezza. I funghi devono essere tenuti refrigerati in tutta la catena di fornitura al fine di preservarne la freschezza e l’umidità. Anche la protezione dalla pressione costituisce un fattore critico. Una soluzione per ridurre i danni e gli sprechi di questo alimento fresco è offerta dall’imballaggio nei contenitori in plastica riutilizzabili (RPC) di IFCO. La loro struttura robusta, infatti, agevola l’impilaggio sicuro. "Durante il trasporto negli imballaggi monouso, i funghi possono essere schiacciati dai prodotti posti sopra di essi nella pila di pallet," spiega Brent Miller, Manager IFCO per il Nord America nella categoria dei funghi. "Gli RPC di IFCO assorbono il peso della pila, proteggendo il prodotto."

È dimostrato che gli RPC di IFCO prolungano la vita commerciale dei funghi

Proprio come la protezione, anche la corretta circolazione dell’aria è un fattore essenziale per tenere i funghi freschi più a lungo durante il trasporto e lo stoccaggio. Come parte integrante delle nostre costanti attività di ricerca e sviluppo, IFCO ha commissionato uno studio presso Dr. Lippert Quality Management (precedentemente HortKinetix) a Sinzig, in Germania, spin-off del dipartimento di agraria dell’università di Bonn. I test hanno dimostrato che, rispetto agli imballaggi monouso, gli RPC di IFCO estendono di due giorni la vita commerciale dei funghi. I funghi confezionati negli RPC di IFCO restano freschi più a lungo e sono commercializzabili in una percentuale più elevata.

Nel corso dei test, durati 12 giorni, l’imballaggio idoneo ha aiutato a preservare le condizioni complessive dei funghi bianchi. Nella prima fase, i coltivatori hanno raccolto i funghi collocandoli direttamente negli RPC e in imballaggi monouso. Nella seconda fase, i contenitori sono stati conservati in impianti di refrigerazione per due giorni al fine di replicare le condizioni in negozio. Nella terza fase, i funghi sono stati conservati a temperature di refrigerazione e ambiente al fine di simulare le condizioni domestiche.

I test hanno rivelato che diverse tipologie d’imballaggio offrono livelli differenti di aerazione e regolazione della temperatura. "La differenza principale rispetto agli imballaggi monouso si cela nel fatto che l’aerazione negli RPC di IFCO offre una migliore circolazione dell’aria," afferma l’esperto di agraria Philipp Loer, che ha guidato le sperimentazioni. Loer vanta una lunga esperienza in materia di controllo e ispezione di prodotti freschi in tutte le fasi della catena di fornitura.

Valutazione delle caratteristiche di freschezza

Presso Dr. Lippert Quality Management, Loer ispeziona regolarmente i materiali per i rivenditori grossisti del paese. Per IFCO, ha messo a confronto i funghi in imballaggi monouso con quelli negli RPC di IFCO, rilevando le seguenti differenze in importanti caratteristiche di freschezza:

  • Colore: i funghi bianchi negli RPC di IFCO hanno cambiato colore più lentamente e hanno mostrato, nel complesso, un aspetto migliore.

  • Odore: i funghi tendono a sviluppare un odore specifico ("di pesce") nel corso del loro sviluppo post-raccolta. A temperatura ambiente, una percentuale più elevata di funghi negli imballaggi monouso ha sviluppato un odore più forte e più rapidamente rispetto ai funghi negli RPC di IFCO.

  • Lamelle: quando i funghi perdono umidità, le lamelle o il velo tendono ad aprirsi. Se conservati a temperatura ambiente, un numero notevolmente ridotto di funghi negli RPC di IFCO ha presentato lamelle aperte dopo il quarto giorno.

  • Maculatura batterica: comunemente, sui funghi si sviluppa la maculatura batterica, spesso causata da un’umidità eccessiva nell’imballaggio. Gli RPC di IFCO hanno ritardato notevolmente l’insorgenza di maculatura batterica fino a pressoché alcuna maculatura il giorno finale dei test.

  • Peso: l’imballaggio monouso assorbe l’umidità, causando una perdita di peso nei funghi. Dal momento che gli RPC di IFCO non assorbono l’umidità, la perdita di peso in questo tipo d’imballaggio è ridotta al minimo.

Nel complesso, la qualità dei funghi negli imballaggi monouso è iniziata a diminuire dal secondo giorno dello studio. Arrivati al quarto giorno, appena il 60% dei funghi negli imballaggi monouso era commercializzabile, rispetto al 100% dei funghi negli RPC di IFCO.

L’imballaggio idoneo preserva la commerciabilità dei prodotti

Il mantenimento dei livelli corretti di umidità e temperatura è essenziale per preservare la freschezza dei funghi. "I funghi coltivati sono raccolti quando completamente maturi a seconda delle dimensioni, a mano se destinati alla vendita come prodotti freschi, pertanto il tempo inizia a scorrere nel momento in cui lasciano le rispettive colture," spiega Miller, manager IFCO per la categoria dei funghi. Se non sono trasportati e conservati alla loro temperatura ottimale, compresa tra 0 °C e 6 °C, la freschezza inizia a diminuire nel giro di un giorno. Inoltre, è importante che i funghi "respirino" dopo la raccolta, al fine di prolungarne la vita commerciale. Regolare i livelli di umidità è altrettanto essenziale. Se i funghi perdono troppa umidità, il loro velo si apre e la consistenza complessiva subisce alterazioni. D’altro canto, la formazione di condensa all’interno degli imballaggi comporta la presenza di macchie marroni e muffa.

I funghi devono essere tenuti refrigerati in tutta la catena di fornitura al fine di preservarne la freschezza e l'umidità.

Proteggendo i funghi dalla raccolta alla tavola, gli RPC di IFCO aiutano a ridurre i danni e la deperibilità. L’aerazione ottimale mantiene le verdure commerciabili più a lungo rispetto all’imballaggio monouso, con conseguente incremento delle vendite. "I coltivatori desiderano proteggere i loro prodotti e i dettaglianti desiderano che i prodotti freschi attirino lo sguardo dei consumatori in negozio," aggiunge Dan Martin, Presidente di IFCO in Nord America. "Pertanto, quando i funghi hanno un aspetto più sano e rimangono più freschi, aumenta la fiducia del consumatore nella qualità del prodotto e cresce anche la fidelizzazione del cliente. Per questo, una vita commerciale estesa del prodotto giova a tutti."

Saremo lieti di fornire tutte le informazioni sui vantaggi dei contenitori in plastica riutilizzabili per mantenere la freschezza e la qualità dei prodotti. I nostri esperti vi consiglieranno il modello di RPC ideale per il vostro prodotto.

Download Study

Questi articoli saranno anche interessanti per voi

Recenti studi confermano che gli RPC IFCO contribuiscono a prolungare la vita commerciale dei prodotti freschi

continua a leggere