Consegniamo quotidianamente 314 milioni di imballi come esempi di economia circolare

written by IFCO SYSTEMS, 13th Febbraio 2020, in Stories

Le risorse del pianeta si stanno esaurendo e i rifiuti continuano ad accumularsi. Applicando il concetto di condivisione e riutilizzo tipico dell’economia circolare, IFCO riduce la quantità di imballaggi monouso conservando nel contempo preziose materie prime.

Non abbiamo un secondo pianeta a disposizione

Con lo svilupparsi di una coscienza ambientale e di un senso globale di urgenza, i consumatori danno crescente importanza a prodotti e pratiche commerciali a carattere sostenibile. A seguito delle restrizioni imposte dalla Cina sulle importazioni di rifiuti solidi riciclabili, milioni di tonnellate di cartone, carta mista e plastica provenienti dagli imballi monouso si stanno accumulando nelle discariche altrove o stanno contribuendo all’inquinamento degli oceani. Ciò significa che sia l’industria che i singoli sono tenuti a sforzarsi al massimo per ridurre i rifiuti e salvaguardare l’ambiente adottando comportamenti più consapevoli. Non c’è tempo da perdere! Una tappa verso il conseguimento di questo obiettivo consiste nell’applicazione del concetto di economia circolare.

Del concetto dell’economia circolare

Questo concetto si basa sul principio di conservare quanto più possibile il valore di prodotti, parti e materiali, nonché sullo scambio di prodotti e servizi nell’ambito di anelli o circuiti chiusi. "L’idea è quella di minimizzare il più possibile i rifiuti durante ciascuna tappa della catena di fornitura" spiega Pierre-Olivier Blanchard, Vice President Southern Europe presso IFCO. "L’economia circolare è indispensabile per soddisfare le richieste di un numero crescente di abitanti del pianeta, riducendo nel contempo il consumo delle risorse naturali necessarie per rispondere a tali esigenze", soggiunge Blanchard. "Questa strategia aiuta tutti a minimizzare l’utilizzo di risorse di energia fossile non rinnovabili, a mitigare i rischi dei mutamenti climatici e a ridurre l’inquinamento atmosferico, delle acque e del suolo".

CEO Insights

CEO Insights: Can circular solutions save the environment?

I often hear people talking about circular economy as solution for a more sustainable world, but most of them are primarily referring to recycling. Although recycling (and waste management) are integral to the system, they come in at a much later step.

continua a leggere

L’economia circolare è volutamente rigenerativa: va al di là del riciclaggio per offrire un modo più efficiente di ridurre gli imballaggi, riutilizzandoli nella maniera più efficiente possibile. I processi di riciclaggio sono complessi e costosi e i materiali risultanti sono spesso di qualità inferiore e meno robusti rispetto alle risorse vergini. In confronto, la condivisione e il riutilizzo dei prodotti è più semplice, consente di ridurre i costi e comportano un impatto ambientale inferiore.

Il sistema di pooling IFCO: come evitare i rifiuti di imballaggio

Il sistema di pooling IFCO rappresenta un esempio ottimale di questa strategia di condivisione e riutilizzo finalizzata al risparmio delle risorse e dimostra ogni giorno il funzionamento dell’economia circolare. Un pool di 314 milioni di contenitori in plastica riutilizzabili (RPC) circola costantemente in tutto il globo. I contenitori vengono rigorosamente lavati e igienizzati prima di ogni nuova consegna. "Utilizzati da oltre 300 rivenditori e 14.000 aziende agricole in tutto il mondo, le nostre cassette RPC contribuiscono a evitare i rifiuti di imballaggio durante ogni fase della catena di fornitura", afferma Pierre-Oliver Blanchard. Contrariamente agli imballaggi monouso, caratterizzati da un ciclo di "produzione, utilizzo e smaltimento" e che generano enormi quantità di rifiuti, i sistemi di pooling prolungano il più possibile l’utilizzo delle risorse, sfruttandone al massimo il potenziale per poi recuperare e rigenerare prodotti e materiali al termine della loro vita utile. "Le cassette RPC IFCO possono essere riutilizzate fra le 30 e le 120 volte e molti contenitori durano più di un decennio", aggiunge Blanchard. Dopo essere stati utilizzati più volte, le RPC IFCO vengono granulate per produrre nuovi RPC, riducendo dunque la necessità di ricorrere a materiale vergine.

Da un punto di vista ambientale, è stato dimostrato che i contenitori di plastica riutilizzabili offrono un’alternativa più sostenibile per la catena di fornitura dei prodotti freschi rispetto alle soluzioni di imballaggio monouso. L’impiego delle cassette RPC comporta una sostanziale diminuzione dei rifiuti solidi e degli inquinanti ambientali, generando nel contempo quantità di gas serra significativamente inferiori e riducendo il consumo di acqua ed energia. IFCO applica il concetto di economia circolare a diversi livelli.

Stimatore di riduzione ambientale

Informazioni

Informazioni

I calcoli si basano sui seguenti studi: Carbon Footprint of food packaging [Incidenza di carbonio degli imballaggi per alimenti], Stiftung Initiative Mehrweg (SIM); Comparative LCA of RPCs and Display and Non-display ready corrugated containers used for fresh produce [Valutazione comparativa del ciclo di vita degli RPC e di contenitori monouso display-ready e non, utilizzati per i prodotti freschi]; Determination of spoilage levels of fresh fruit and vegetables [Determinazione dei livelli di deterioramento di frutta e verdura fresca] – Fraunhofer IML e Università di Bonn – Stiftung Initiative Merhweg. I fattori di conversione potrebbero variare a seconda della regione e del Paese.

IFCO RPC spediti

0 Auto
su strada per anno

0 kg
Diminuzione in termini di rifiuti prodotti quotidianamente dai singoli

0
Diminuzione in termini di docce della durata di 5 minuti

Contattateci per ricevere la vostra stima personale

SmartCycle™ IFCO: creazione di valore nell’ambito della catena di fornitura alimentare

IFCO SmartCycle™ è un esempio di modello di economia circolare ben consolidato, che mira a creare una catena di fornitura più sostenibile ottimizzando nel contempo l’efficienza. L’utilità e il valore dei prodotti vengono costantemente salvaguardati. Le RPC IFCO vengono condivise fra varie parti al fine di massimizzarne l’utilizzo, mentre IFCO gestisce i processi di pooling degli utenti. Nel lontano 1992, siamo stati la prima azienda a sviluppare un sistema in outsourcing di pooling di RPC per frutta e verdura fresca. "Oggigiorno, i clienti richiedono sempre più spesso altre soluzioni oltre a quelle per frutta e verdura, optando per contenitori destinati al trasporto di carne, pane e prodotti da forno, pesce e cibi pronti", dichiara Blanchard.

Il modello SmartCycle™ IFCO offre valore aggiunto nell’ambito della catena di fornitura alimentare, riducendo nel contempo i rifiuti solidi. Ad esempio, IFCO consente ai clienti di eliminare gli investimenti sul fronte degli inventari nonché di risparmiare tempo e denaro, occupandosi della gestione delle risorse in pooling e provvedendo fra l’altro alla raccolta e al lavaggio, altamente automatizzato, monitorato e convalidato, delle RPC.

IFCO SmartCycle™ - Un approccio circolare

Il modello commerciale IFCO è imperniato sul concetto di economia circolare. I nostri contenitori in plastica riutilizzabili (RPC) sono concepiti per essere condivisi e riutilizzati, creando così una catena di fornitura più sostenibile.

continua a leggere

Utilizzo consapevole delle risorse nell’ambito dei nostri processi di lavaggio

Tutte le attività aziendali sono imperniate sulla nostra strategia mirata a una maggiore sostenibilità nell’ambito della catena di fornitura. I sistemi di lavaggio IFCO sono concepiti per ridurre il consumo idrico e consentire il recupero di energia e il riutilizzo dell’acqua. Presso alcuni dei nostri centri di lavaggio sono stati introdotti processi di recupero e rigenerazione di acqua e vapore, una tecnologia che in futuro verrà utilizzata anche presso altri impianti. Grazie a questo approccio innovativo, IFCO è riuscita a ridurre il proprio consumo idrico del 9%, procedendo nel contempo al lavaggio di un numero di RPC superiore rispetto al 2017.

Soluzioni di imballaggio IFCO: incremento della sostenibilità

Le nostre resistenti RPC IFCO offrono inoltre una serie di vantaggi aggiuntivi. La robustezza e la ventilazione ottimali che le caratterizzano, riducono i danni ai prodotti e prolungano la durata di conservazione, con conseguente riduzione degli sprechi alimentari. Oltre agli aspetti sociali ed economici degli sprechi alimentari, è necessario altresì valutarne le ripercussioni ambientali. Il cibo che viene buttato via finisce solitamente nelle discariche, dove emette metano e biossido di carbonio, due gas serra che contribuiscono ai mutamenti climatici.

In veste di principale fornitore internazionale di sistemi di pooling per prodotti freschi, IFCO dimostra chiaramente come l’impiego di imballaggi riutilizzabili crei una catena di fornitura più sostenibile, riduca i costi complessivi e migliori l’esperienza della clientela.

IFCO viene premiata: Best Performer dell’Economia Circolare

Grazie a tutti questi fattori, IFCO ha ricevuto il riconoscimento "Best Performer dell’Economia Circolare" da parte diCONFINDUSTRIA, la principale organizzazione rappresentativa delle imprese manifatturiere e di servizi in Italia. Questo riconoscimento premia l’impegno concreto nei confronti della sostenibilità che ci ha sempre caratterizzato, non soltanto in Italia ma in tutto il mondo. "Disponiamo delle risorse necessarie a incrementare l’efficienza delle catene di fornitura, ridurre i rifiuti e ottimizzare i costi di trasporto a livello globale", sintetizza Blanchard. "Siamo in grado di garantire la massima funzionalità e igiene durante tutte le fasi della catena di fornitura dei prodotti freschi. Le RPC IFCO sono inoltre pieghevoli, con conseguente riduzione dei volumi e ottimizzazione dei processi di trasporto e stoccaggio, a garanzia di un’ulteriore impatto positivo dal punto di vista ambientale", aggiunge Blanchard.

IFCO opera senza compromettere la propria responsabilità nei confronti delle persone e delle comunità che serve e del pianeta che tutti condividiamo. Questa visione rappresenta il fulcro delle nostre pratiche aziendali, perché la sostenibilità è la filosofia di base su cui improntiamo ogni aspetto della nostra attività.

Questi articoli saranno anche interessanti per voi